martedì 2 Giugno
Alessandria
18.4°C

Decreto Cura Italia: indennità per liberi professionisti e collaboratori coordinati e continuativi

Decreto Cura Italia: indennità per liberi professionisti e collaboratori coordinati e continuativi

Il Decreto “Cura Italia” ha introdotto un’indennità pari a 600 euro per il mese di marzo, non soggetta ad imposizione fiscale, ad alcune categorie di lavoratori purché non siano titolari di pensione, che potrà essere chiesta a partire dal 1 aprile p.v. (si consiglia di monitorare costantemente il sito dell’INPS nei prossimi giorni per verificare eventuali variazioni di data rispetto a quanto attualmente pubblicato):

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

– liberi professionisti con partita Iva attiva alla data del 23 febbraio 2020, compresi i partecipanti agli studi associati o società semplici con attività di lavoro autonomo di cui all’articolo 53, comma 1, del T.U.I.R., iscritti alla gestione separata dell’Inps;

 collaboratori coordinati e continuativi con rapporto attivo alla data del 23 febbraio 2020 e iscritti alla Gestione Separata dell’Inps.

Attenzione: per quanto attiene all’indennità di 600 euro che verrà riconosciuta ai possessori di contratti di collaborazione tecnico sportiva dilettantistica, si informa che Sport e Salute Spa non ha attualmente pubblicato le relative procedure di richiesta di rimborso. Sarà cura di questo Comitato fornirne debita comunicazione a seguito dell’emissione del relativo Decreto attuativo.

Fonte: https://piemontevda.lnd.it/decreto-cura-italia-indennita-per-liberi-professionisti-e-collaboratori-coordinati-e-continuativi/