mercoledì 13 Novembre
Alessandria
7.5°C

IRENE BARBESINO. ”CERCO SEMPRE DI ESSERE UN PUNTO DI RIFERIMENTO”

IRENE BARBESINO. ”CERCO SEMPRE DI ESSERE UN PUNTO DI RIFERIMENTO”

In occasione della terza giornata di campionato di Serie C, tra Volunta Osio ed Acf Alessandria, abbiamo deciso di intervistare il tassello più importante della formazione Alessandrina, il capitano. Irene Barbesino, classe 1995, trequartista, ogni domenica indossa la numero 10 con la sua tanto amata fascia da leader. Grinta, velocità e freddezza le permettono di essere sempre nel posto giusto al momento giusto.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Irene come ci si sente a rivestire il ruolo di capitano in una società importante come l’Acf?

Rivestire un ruolo così importante è molto bello, quanto difficile! punto sempre al cercare di tenere il gruppo compatto, quindi di rendere i pensieri di tutte importanti; cerco soprattutto di essere un punto di riferimento per loro, di caricarle e di starle accanto nei momenti difficili sia fuori che dentro al campo. Sono fiera di essere il capitano di questa squadra e di un gruppo che mi ha scelto per rivestire questo ruolo così importante.

Dopo la sconfitta contro il Toro il mister si aspettava una reazione e punti. Cos’hai detto alle tue compagne prima di scendere in campo contro il Parma?

Io in particolare non ho detto molto, ho cercato di trasmettere fiducia e di caricare l’ambiente, giocavamo in casa e dovevamo per forza vincere. Ho semplicemente invitato tutte a provarci, a giocare a calcio, il nostro calcio! e ci siamo riuscite. Le partite dipendono solo da come scendiamo in campo. Domenica ci servivano punti per la classifica e anche per acquisire fiducia, dopo l’eliminazione dalla coppa Italia e la sconfitta in campionato.

Infatti Domenica l’Alessandria è riuscita a portare a casa i 3 punti grazie alla tua fantastica realizzazione di testa. Capitano tenace e quando serve anche bomber, cosa dobbiamo aspettarci da te nelle prossime partite?

Sono contentissima per il gol e per i 3 punti. Non so cosa ci si possa aspettare, sicuramente spero di riuscire a dare il meglio in ogni partita e magari anche contribuire alla vittoria. Ovviamente con l’andare avanti del campionato sarà fondamentale il contributo di ognuna di noi, dobbiamo crederci!

Un ultima domanda per te, Domenica prossima tornerete sul campo del Voluntas Osio, l’ultima volta avete perso 4 a 0, credi che riuscirete a rifarvi del risultato?

Come detto prima, i risultati delle partite dipendono da noi. Siamo entrate in campo con un atteggiamento sbagliato e abbiamo perso, quindi cercheremo di caricarci per giocare al massimo, dobbiamo dimostrare agli altri e soprattutto a noi stesse che ci siamo e che possiamo giocarcela con tutte!

Andrea Amato